Il digitale e le stampe

Posted on Set 4, 2016 | 0 comments


Il digitale e le stampe

Le stampe sono certamente diminuite in ogni attività di comunicazione ma la digitalizzazione delle informazioni non ha assolutamente eliminato questo strumento “tradizionale”.

All’interno delle campagne di marketing pubblicitario la stampa rimane uno strumento fondamentale per il raggiungimento del segmento di popolazione dove il digitale non è ancora arrivato.

Tra l’altro non solo i consumatori finali devono essere comunque raggiunti attraverso la stampa ma in molti casi anche le attività B2B richiedono ancora l’utilizzo di materiale cartaceo.

Ci si deve, a questo punto, porre il problema di integrare il cartaceo con il digitale in modo da sfruttare al meglio le due opportunità e incoraggiare il passaggio di potenziali clienti verso il digitale.

Esistono alcuni metodi efficaci per il raggiungimento di questo obiettivo.

Un primo modo può essere quello di unire a una campagna social un oggetto dove il nostro messaggio sia stampato e regalarlo ai nostri interlocutori per favorirne la divulgazione. Una maglietta con stampato il messaggio che ci interessa promuovere può indurre nuovi interlocutori ad un interesse verso la nostra pagina Facebook o verso il nostro sito web.

Lo stesso obiettivo può essere raggiunto con l’utilizzo dei QR Code che offrono un’ottima modalità di “integrazione” tra la comunicazione stampata e quella on line dal momento che ormai anche i consumatori più restii al digitale sono in possesso di uno smartphone in grado di leggere questo tipo di oggetti stampati.

I codici promozionali possono essere un’altra opzione per aumentare il traffico del sito web o della pagina social. La richiesta di collegarsi al sito per accedere alla promozione o per avere maggiori informazioni permette di attivare un interesse digitale su nuovi soggetti. Se poi il codice di attivazione viene associato in modo univoco al codice di un cliente già presente, che contatteremo attraverso una cartolina personalizzata, potremo anche tracciare il suo comportamento sul nostro sito e avere ulteriori informazioni.

Per ultimo segnaliamo che il digitale risulta certamente più interessante per approfondimenti e per l’utilizzo di altri media quali immagini e video. Partendo quindi da un volantino tradizionale costruiremo con il potenziale cliente un nuovo modo di rapportarci con il tempo dove il cliente stesso comprenderà le maggiori opportunità che gli vengono fornite e di conseguenza la sua fidelizzazione ai nostri strumenti digitali. Questo ci porterà due grandi vantaggi: la riduzione dei costi di comunicazione e un nuovo rapporto con il cliente certamente più dinamico e probabilmente più fidelizzato.